1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Finmeccanica: premiata la scelta di puntare sugli Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il titolo Finmeccanica si è fermato per ora sulla soglia dei massimi pluriennali della seduta del 16 febbraio, a 23,71 euro, ma rimane comunque il migliore del listino a Piazza Affari con un rialzo di quasi 2,5 punti percentuali in area 23,50 dopo aver toccato un picco a 23,70 euro. Fioccano apprezzamenti, quindi, per l’importante vittoria ottenuta negli Stati Uniti. La società guidata da Pierfrancesco Guarguaglini, attraverso la controllata Alenia North America e con la collaborazione di L-3 e Boeing, fornirà al Pentagono l’aereo da trasporto tattico C-27J Spartan.


La commessa prevede la consegna di 145 velivoli (75 per l’esercito e 70 per l’aeronautica), che dovrebbero arrivare a 207 in 10 anni per un valore complessivo che potrebbe raggiungere i 6 miliardi di dollari pari a circa 4,5 miliardi di euro dai 2 iniziali. “E’ un grande successo per l’industria italiana” ha commentato il ministro per lo Sviluppo Economico, Pierluigi Bersani a margine dell’assemblea di Confartigianato. Un successo che non è solo industriale, ma anche di immagine e che potrà schiudere le porte ad altri ordinativi da parte di altre nazioni. La scelta, fortemente voluta e perseguita, di entrare negli Stati Uniti d’America, sta quindi pagando i suoi frutti e il numero uno di Finmeccanica, Pierfrancesco Guarguaglini non può che esserne pienamente soddisfatto. “Il successo del C-27J – ha dichiarato – ottenuto insieme a partner americani, dimostra come la decisione di puntare sugli Stati Uniti, il mercato con il budget per la difesa più ampio al mondo, si sia rivelata vincente. La strategia di espansione internazionale avviata nel 2002 e realizzata con un mix di acquisizioni e di crescita organica, si è confermata la giusta soluzione per accrescere la nostra competitività e porre le basi per uno sviluppo duraturo nei prossimi anni”.

La vittoria ottenuta da Finmeccanica negli Usa su avversari del calibro di Raytheon e Eads unisce nel plauso anche le principali case d’affari. Gli analisti di Euromobiliare stimano un potenziale di entrate fino a 2 miliardi di dollari in 10 anni per Finmeccanica, “ipotizzando una quota del 30% della società guidata da Guarguaglini nel consorzio e che il programma generi margini superiori alla media del consolidato”. I riflessi sul valore dell’azione a Piazza Affari vengono indicati in un “5% rispetto alle valutazioni attuali”. Per gli analisti di Euromobiliare il rating di Finmeccanica è hold con target price a 23 euro. 24,4 è invece l’obiettivo per gli analisti di Mediobanca, da 24 precedente con raccomandazione ferma a neutral. Ancora più elevato il prezzo obiettivo indicato dagli analisti di Cheuvreux, a 26,7 euro, con mantenimento del titolo nella Selected list: “Finmeccanica rafforza la propria posizione sul mercato americano e otterrà dall’operazione un impatto sui ricavi stimabile in 300 milioni di euro e sul risultato operativo in circa 30 sull’intero periodo decennale di durata della commessa”. Per gli analisti di Cheuvreux l’azione Finmeccanica è a sconto rispetto al resto del comparto delle difesa europeo con un rapporto prezzo/utili di 13,9 contro 14,2.
Affermazione importante e decisiva anche per Merrill Lynch i cui analisti stimano un beneficio in termini di valore netto attualizzato di 0,13 euro per azione senza contare tutto quanto potrebbe arrivare dalla manutenzione e da totale dell’ordine. In tal caso si arriverebbe a 0,6 euro per azione.. La scelta di Finmeccanica, secondo gli esperti di Merrill Lynch è il risultato di caratteristiche superiori rispetto a quelle della concorrenza.