Finmeccanica, monitorare con attenzione la crescente pressione sulle resistenze di area 3,60 euro

Inviato da Riccardo Designori il Mer, 08/02/2012 - 15:15
Quotazione: LEONARDO FINMECCANICA
Quadro grafico interessante per Finmeccanica. Le quotazioni stanno mettendo sotto pressione da qualche seduta la soglia di resistenza statica di quota 3,60 euro. Dopo l'accentuato movimento ribassista culminato il 19 dicembre scorso con il raggiungimento del minimo relativo a 2,564 euro, i prezzi hanno raggiunto il livello di resistenza di area 3,60 euro lasciato in eredità dal massimo intraday a 3,582 euro del 5 dicembre scorso. La soglia sembra aver rimbalzato temporaneamente le quotazioni, tuttavia le azioni per ora non hanno dato segni di indebolimento grazie alla tenuta della media mobile a 55 periodi transitante in area 3,38 euro. Indicazioni positive provengono anche dalla media mobile a 14 giorni che lunedì ha completato l'incrocio al rialzo con quella a 55 e che sembra poter fungere da supporto dinamico alle quotazioni nel breve termine. A questo punto, un ulteriore allungo oltre il livello di resistenza statico posto a 3,60 potrebbe essere in grado di invertire il trend ribassista in atto da metà luglio dell'anno scorso e consentire al titolo di mettere nel mirino il precedente livello di supporto statico individuabile in area 4,35 euro. In base alle considerazioni effettuate, è possibile implementare una strategia long con acquisti su break out confermato in chiusura di seduta di area 3,60 euro, stop sotto i 3,20 e target individuabili in area 4,30 prima e 5,50 successivamente.
COMMENTA LA NOTIZIA