1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Finmeccanica: il mercato plaude a un 2007 annunciato migliore delle attese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ arrivata anche l’ufficializzazione. Finmeccanica ha innalzato di 100 milioni di euro le stime per il risultato operativo del 2007, ora previsto tra gli 1,05 e gli 1,1 miliardi di euro. Una nota del gruppo è stata inviata questa mattina dopo che in un’intervista sul quotidiano Il Sole 24 Ore il presidente del gruppo, Pierfrancesco Guarguaglini, aveva anticipato i numeri. Oggetto della revisione è stato anche il free operating cash flow, che sarà positivo, anziché in pareggio come comunicato in precedenza.


 

Rispetto alla nota ufficiale l’intervista di Guarguaglini riporta anche la conferma di ricavi per 13,5 miliardi. Ma la novità più grossa che si apprende dal quotidiano finanziario è che l’offerta sulla britannica Vega è da considerare “un primo passo” nel percorso delle acquisizioni.


La nota si conclude con un riferimento particolare al futuro di uno degli asset del gruppo. “L’andamento del gruppo – si legge – permetterà, tra l’altro, di accelerare il processo di ristrutturazione di Ansaldo Breda, l’azienda del gruppo attiva nel settore dei trasporti, che si prevede potrà raggiungere un sostanziale pareggio nell’esercizio 2008”. Il raggiungimento del break even sarà però probabilmente solo uno step intermedio, una volta raggiunto il quale “col tempo troveremo la soluzione migliore”, ha ricordato ancora Guarguaglini riferendosi a una ventilata cessione.


Qualche dettaglio in più invece su Ansaldo Energia, segnalata come una delle unità che più hanno contribuito alla revisione verso l’alto delle stime 2007, per la quale in riferimento a una eventuale quotazione in Borsa “una decisione definiva – ha detto ancora Guarguaglini – sarà presa nei prossimi mesi”. Un destino, quello della quotazione, che invece non fa parte del futuro di un altro pezzo pregiato del gruppo, Agusta Westland, per il quale Guarguaglini ha bollato l’ipotesi come “mai presa in considerazione”.


 


Il mercato ha prontamente recepito la portata positiva dei numeri annunciati dal gruppo. Il titolo Finmeccanica segna a poco meno di mezz’ora dall’avvio delle contrattazioni un rialzo del 3,4% a 20,75 euro.