Finmeccanica crolla in Borsa, titolo ai minimi storici. Pesano conti in calo e taglio stime

Inviato da Alberto Bolis il Gio, 28/07/2011 - 10:52
Quotazione: LEONARDO FINMECCANICA

Finmeccanica in caduta libera a Piazza Affari, dove nella prima ora di scambi è stata sospesa più volte per eccesso di ribasso. Il titolo del colosso pubblico, che ha aggiornato i minimi storici a 5,92 euro, mostra adesso un tonfo del 14,5% a 5,96 euro. Il mercato non ha per niente apprezzato i risultati del primo semestre e il warning sui ricavi relativi all'esercizio in corso. Il gruppo della Difesa ha archiviato i primi sei mesi dell'anno con un utile netto di 433 milioni di euro, in deciso rialzo rispetto ai 170 milioni dello stesso periodo dello scorso anno ma grazie solamente alla plusvalenza di 443 milioni derivanti dalla cessione del 45% di Ansaldo Energia.

I ricavi sono calati del 3% a 8,43 miliardi di euro, l'Ebitda rettificato ha mostrato una flessione del 25% a 440 milioni e l'utile operativo è sceso del 39% a 321 milioni di euro. La società ha inoltre fatto sapere che sembrano emergere problematiche strutturali derivanti dai fattori interni al gruppo connessi all'andamento industriale di alcuni settori di business, come l'aeronautica e i trasporti. Di conseguenza è arrivato il taglio delle stime 2011 sui ricavi, visti adesso tra 17,5 e 18 miliardi di euro rispetto al precedente range 18,3-19 miliardi.

La Borsa e i broker hanno quindi punito il titolo. Intermonte ha declassato la raccomandazione su Finmeccanica a underperform dal precedente outperform, portando il target price a 6 euro da 11 euro. "Il profit warning sul 2011 e la mancanza di visibilità sulle stime porterà ad un ulteriore de-rating del titolo fino a quando non si avrà chiaro quale sarà l'impatto dei problemi strutturali di cui la società parla", si legge nella nota di Intermonte raccolta da Finanza.com. Anche Equita ha tagliato il rating del colosso pubblico a hold dal precedente buy, inserendo Finmeccanica nel portafoglio "least preferred".
 
"Riteniamo che Finmeccanica sia destinata a sottoperformare in quanto oltre i problemi già noti (esposizione al rischio Paese, tagli dei budget militari e indagini per fatture false), si aggiungono anche problemi strutturali e difficoltà economiche di alcuni contratti per i quali attendiamo maggiori chiarimenti dalla conference call di oggi", sottolinea la sim milanese. Secondo Equita, " adesso viene meno anche l'appeal di multipli molto cheap e crediamo possa temporaneamente sovraperformare solo a cavallo delle presentazione del nuovo piano industriale".  

COMMENTA LA NOTIZIA