Finmeccanica, la cessione del 10,3% ST a Cdp non e' nata sotto una buona stella

Inviato da Redazione il Gio, 18/11/2004 - 11:17
Sembrava cosa fatta a casa Guarguaglini la cessione del 10,3% di ST alla Cassa depositi e prestiti. L'accordo in effetti era arrivato l'11 novembre scorso. Ma qualcosa ha stoppato il lieto fine. Indiscrezioni di stampa sostengono che ci sarebbe stata una rottura nuda e cruda nelle trattative di cessione della quota di ST alla Cassa depositi e prestiti. Una cessione che sembra proprio non essere nata sotto una buona stella. Prima le Fondazioni della Cassa avrebbero espresso perplessità sulla bontà dell'investimento giudicando ST titolo da hedge fund piuttosto che azione su cui investire. Superata l'empasse, era arrivato il comunicato di accordo congiunto. Ma agli occhi esperti non era sfuggito un particolare: mancava un tassello. Il comunicato di Finmeccanica fa fede. E la goccia che ha fatto traboccare il vaso sarebbe stata proprio il prezzo. Le due controparti non ne verrebbero a capo. Dall'altra parte Guarguaglini non vuole regalare niente, dato che le azioni ST recentemente hanno bucato la soglia dei 16 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA