Finmeccanica, cda delibera proposta raggruppamento azioni e modifiche statutarie

Inviato da Redazione il Ven, 22/04/2005 - 08:42
Quotazione: LEONARDO FINMECCANICA
Il cda di Finmeccanica, che si è riunito ieri, ha deliberato il raggruppamento delle azioni della società nel rapporto di 1 a 20, fissando il nuovo nominale a 4,40 euro. La notizia si apprende da comunicato della società. "Il raggruppamento delle azioni Finmeccanica è stato deciso per semplificare la gestione amministrativa del titolo e per favorire gli scambi sul mercato borsistico, rendendo più leggibile il valore unitario della singola azione". E' il motivo di tale decisione, riporta la nota. Il cda ha deliberato di integrare l'ordine del giorno della prossima assemblea che sarà chiamata ad approvare, in sede straordinaria, l'operazione di raggruppamento perché "a seguito dell'operazione, se approvata dall'assemblea, l'attuale capitale sociale della Finmeccanica, pari a 1.856.335.760,40 euro risulterà pertanto costituito da 421.894.491 azioni ordinarie del valore nominale di 4,40 euro ciascuna". Il consiglio di amministrazione ha deliberato anche di proporre la modifica dell'articolo 8 dello statuto sociale al fine di recepire la facoltà, introdotta per le società quotate dalla riforma del diritto societario, di deliberare aumenti di capitale sociale con esclusione del diritto di opzione, nei limiti del 10% dello stesso. Infine in assemblea si delibererà il rinnovo dell'autorizzazione ad acquistare azioni proprie da destinare a un piano di incentivazione triennale (2005-2007) per le risorse chiave del gruppo. L'assemblea è convocata per il 31 maggio 2005 in prima convocazione, il 1° giugno in seconda e all'ordine del giorno prevede, fra le altre cose, l'approvazione del bilancio e la sostituzione di un componente del consiglio di amministrazione. Si tratta di Lorenzo Bini Smaghi entrato a far parte del board della Bce.
COMMENTA LA NOTIZIA