1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Finmeccanica, un’area da difendere con i denti per salvare il long

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I rialzi mercoledì di Finmeccanica avevano fatto sperare in un deciso recupero per le azioni del gruppo italiano attivo nella difesa: si era infatti registrato un allungo in grado di incrociare dal basso verso l’alto le medie mobili a breve e lungo periodo ma soprattutto di oltrepassare le resistenze statiche di breve in prossimità della soglia psicologica dei 9 euro. Le vendite che tuttavia hanno interessato gli indici azionari ieri e nel corso della prima parte di questa giornata hanno messo in dubbio la voglia di ripartire dai supporti del titolo. Si evidenzia come i minimi delle sedute del 4 e del 7 marzo abbiano trovato sostegno nella soglia statica di 8,65 euro e nella trendline ascendente di lungo corso individuata con i low del 25 agosto e del 9 dicembre. Proprio l’importanza di tale area spinge ad implementare nuovamente una strategia rialzista in prossimità di 8,885 euro, area peraltro ove attualmente transita la media mobile a 200 periodi. Lo stop scatterebbe con flessioni, confermate in chiusura di seduta, sotto 8,50 euro. I target invece puntano inizialmente a 9,30 euro e successivamente a 9,80 euro.