Finmeccanica: AgustaWestland, i dirigenti scrivono a Napolitano

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 28/03/2013 - 08:59
Quotazione: LEONARDO FINMECCANICA
"Ci rivolgiamo a Lei con questa lettera aperta, nella nostra qualità di Dirigenti di AgustaWestland, leader mondiale nel settore elicotteristico, che, con suoi 13.000 lavoratori e la qualità dei suoi prodotti e delle sue tecnologie, costituisce un'eccellenza riconosciuta per il Paese". Inizia così la lettera che i dirigenti della controllata di Finmeccanica hanno inviato al presidenza della Repubblica, Giorgio Napolitano.

"Pochi giorni fa ricorreva un mese dall'arresto ed incarcerazione dell'ex presidente e amministratore delegato di Finmeccanica, Giuseppe Orsi e del contemporaneo arresto ai domiciliari dell'ex amministratore delegato di AgustaWestland, Bruno Spagnolini. Sulla base di informazioni asseritamente desunte dagli atti delle indagini in corso la nostra azienda è stata ingiustamente rappresentata come dedita a pratiche illecite, che costituirebbero addirittura una filosofia aziendale. Noi vogliamo respingere con forza questa immagine negativa della nostra azienda, che ci danneggia gravemente e offende la nostra dignità professionale".

"AgustaWestland - prosegue la missiva - si è conquistata nel corso degli anni una posizione di leadership grazie alla professionalità e la correttezza di tutti i suoi dipendenti , competendo con i più grandi gruppi aerospaziali internazionali. La rappresentazione fortemente negativa della nostra azienda, ancorché infondata, nuoce gravemente alla nostra presenza sul mercato e rischia di mettere in pericolo posti di lavoro altamente qualificati in un momento di grave crisi industriale ed economica del Paese".

"Noi vogliamo qui rappresentarLe il nostro impegno a continuare nel percorso di eccellenza e dedizione che ci ha finora contraddistinto e confidiamo che Lei voglia sensibilizzare le istituzioni tutte affinché venga garantita alla nostra azienda la giusta tutela ed il supporto necessario", concludono i dirigenti.
COMMENTA LA NOTIZIA