1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Finmatica: assemblea slitta all’8 ottobre, liquidazione vicina

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’assemblea straordinaria chiamata a decidere le sorti di Finmatica slitterà in seconda convocazione all’8 ottobre per l’assenza dell’azionista di maggioranza in prima convocazione (5 ottobre). In ballo l’azzeramento del capitale per perdite, il ripianamento delle perdite residue ed aumento del capitale sociale a pagamento ed eventuali deliberazioni inerenti la liquidazione della società. La società informatica ha precisato che “nella situazione attuale i soci di riferimento, Piero Luigi Crudele e Rodenham Participations, si sono dichiarati indisponibili a partecipare alla ricapitalizzazione della società, ma sono pronti a mettere i propri diritti di opzione (pari al 55,51% circa dell’eventuale aumento) a disposizione degli investitori che partecipassero alla ricapitalizzazione. Nessun altro socio ha manifestato le proprie intenzioni in merito”. Se fallisse la ricapitalizzazione per la software house si prospetterebbe “l’irreversibilità della crisi finanziaria e patrimoniale, cui consegue il venir meno della continuità aziendale”. Ossia liquidazione. Il cda proporrebbe all’assemblea di nominare liquidatore Massimo Brunelli, attuale ad della società, e attribuirgli i più ampi poteri utili per la liquidazione, “compresi i poteri di cessione dell’azienda sociale, di rami di essa, ovvero anche di singoli beni o diritti o blocchi di essi, di compimento degli atti necessari per la conservazione del valore dell’impresa, tra cui il suo esercizio provvisorio, anche di singoli rami in funzione del miglior realizzo”. Al 31 agosto risulta peggiorata la situazione di Finmatica che scende a -236,7 milioni di euro rispetto al -234,6 mln al 31 luglio.