La Finlandia crede nell'euro, al primo turno elettorale vince Ninisto

Inviato da Floriana Liuni il Lun, 23/01/2012 - 09:17
La battaglia finlandese tra euroscettici e sostenitori della moneta unica ha segnato un punto a favore di questi ultimi. Ieri la Finlandia è stata chiamata alle urne per scegliere il proprio prossimo Presidente, e ad aggiudicarsi il primo turno è stato il candidato di centro destra Sauli Ninisto, che già da ministro delle finanze ha gestito l'entrata del Paese nell'Euro. Con il 36,9% dei voti, il 63enne ex ministro si è piazzato in testa davanti al 53enne ex ministro dell'ambiente Pekka Havisto (18,7%) e al liberale Paavo Vayrynen, 65 anni, che ha ottenuto il 17,6% dei voti. Quest'ultimo è tra i sostenitori dell'uscita della Finlandia dall'Euro. A lui, probabilmente, andranno i voti del partito anti europeista "Finlandesi Veri" al ballottaggio del 5 febbraio. Il partito euroscettico, infatti, ieri è arrivato solo al 9,6%. Solo al 6,7% è arrivato invece il partito Socialdemocratico, che ha governato per gli ultimi 30 anni.
COMMENTA LA NOTIZIA