1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Finanziaria: Union Camere, tagli ingiustificati e dannosi per il territorio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Quest’anno sono stati oltre 580 i milioni di euro che le Camere di Commercio hanno messo a disposizione dello sviluppo delle 103 province italiane. Nel 2007 saranno molti di meno, a causa dell’impatto dei tagli di spesa che l’attuale stesura della Finanziaria e la legge Bersani-Visco del luglio scorso apporteranno ai bilanci delle Camere. Il tutto provocherà un beneficio irrisorio al bilancio dello Stato a fronte di un danno di gran lunga superiore causato da minori risorse. Fatto che comprometterà l’efficienza delle strutture camerali e limiterà il ricorso alle “intelligenze” e al know how altamente professionale, che costituiscono la base indispensabile per progettare lo sviluppo.
Muove da queste considerazioni l’iniziativa presa oggi dalle Camere di Commercio italiane con il coordinamento di Unioncamere, diretta a sensibilizzare le forze politiche e di governo a livello nazionale e locale sulle possibili ricadute negative derivanti dai tagli che la manovra di bilancio introduce. Per questa ragione, le singole Camere di Commercio, in collegamento video con il presidente di Unioncamere, Andrea Mondello, hanno organizzato iniziative di comunicazione in ogni provincia italiana.