1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

I finanziari spingono al ribasso i listini Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Grazie ad un colpo di reni nel finale gli indici statunitensi chiudono la seduta in sostanziale parità. Il Dow Jones ha terminato in calo dello 0,2% a 12.602,26 punti, -0,21% dello S&P a 1.329,04 e -0,9% del Nasdaq a 2.849,49 punti. In agenda macro i dati relativi la crescita del primo trimestre, salita dell’1,9%, e le nuove richieste di sussidio, scese la scorsa settimana da 392 a 386 mila. Tra le notizie del giorno rally per i titoli Wellcare Health Plans (+8,81%), Molina Healthcare (+8,63%) e Tenet Healthcare (+5,42%) in scia del via libera della Corte costituzionale all’Obamacare, la riforma sanitaria proposta dal presidente Usa.

Nel comparto finanziario (-0,54%), -2,45% per JPMorgan che secondo quanto riportato dal New York Times potrebbe perdere fino a 9 miliardi di dollari a causa delle manovre spericolate della “london whale”. Prima dell’apertura dei listini Citi Investment Research ha annunciato di aver tagliato il prezzo obiettivo su Bank of America (-0,39%, da 9 a 8 dollari), su Goldman Sachs (+0,24%, da 145 a 110 dollari), su JPMorgan (da 45 a 43 dollari) e su Morgan Stanley (-0,29%, da 20 a 16 dollari). Segno meno anche per News Corp (-1,43%) che ha annunciato lo spin-off dell’attività editoriale da quella specializzata in prodotti televisivi e di intrattenimento.