Finale di ottava all'insegna degli acquisti per Facebook e Linkedin

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 19/11/2012 - 08:58
Chiusura di ottava positiva per gli indici a Wall Street, tornati in territorio positivo in scia delle indicazioni arrivate dalla Casa Bianca, dove importanti rappresentanti democratici e repubblicani hanno definito "costruttivo" l´incontro con il Presidente Obama per trovare un accordo ed evitare il fiscal cliff. Il Dow Jones si è fermato a 12.588,31 punti, lo 0,37% in più rispetto al dato precedente, lo S&P è salito di mezzo punto percentuale (+0,48%) a 1.359,88 e il Nasdaq con un +0,57% si è portato a 2.853,13. Segno meno per il saldo settimanale, con i tre indici che hanno rispettivamente messo a segno un -1,77, un -1,45 e un -1,78 per cento. Rosso anche per il dato relativo l'andamento della produzione industriale, scesa dello 0,4% mensile a ottobre.

Tra le società che hanno presentato i conti trimestrali, vendite su Dell (-6,75%) che nel terzo trimestre ha visto gli utili scendere del 47% annuo. La società ha inoltre fatto sapere che l´attuale scenario macro potrebbe mettere ulteriore pressione sui conti del Q4 . Acquisti invece per Gap (+0,99%) e rally di Foot Locker (+4,46%). Tra i titoli legati ai social network, nuovo balzo per il titolo Facebook (+6,27%), rinfrancato dalla scadenza del lock-up su circa 800 milioni di titoli, e +2,46% per Linkedin che ha capitalizzato la notizia che il finanziere George Soros, tramite il Soros Fund Management, nel terzo trimestre ha acquistato 1,2 milioni di azioni LNKD. Lo shopping di Soros ha riguardato anche 15,2 milioni di titoli di AIG (+1,79%), 979.000 azioni JpMorgan (+0,36%) e 1,5 milioni di Citigroup (-0,65%).
COMMENTA LA NOTIZIA