Finale d'ottava in salita per Wall Street dopo dimissioni Mubarak

Inviato da Redazione il Lun, 14/02/2011 - 07:29
Le dimissioni del presidente egiziano Mubarak permettono a Wall Street di riportarsi sopra la parità e di chiudere la seduta con il segno più. Il Dow ha registrato un +0,36% salendo a 12.273,26 punti, +0,55% per lo S&P a 1.329,15 e +0,68% del Nasdaq a 2.809,44. Nella settimana gli indici hanno rispettivamente messo a segno un +1,5%, un +1,39% ed un +1,45%. In agenda macro i 40,6 mld di deficit della bilancia commerciale a dicembre ed i 75,1 punti (massimo da 8 mesi) dell'indice preliminare relativo la fiducia dei consumatori misurata dall'Università del Michigan. Nel comparto societario, chiusura negativa (-1,45%) per Kraft, che a fronte di numeri sostanzialmente in linea con le stime ha lanciato un warning sui profitti operativi 2011. Tonfo per Expedia (-17,05%), penalizzata dai conti e dalla bocciatura di BofA-Merrill Lynch. +2,7% invece per Ford, che ha ripagato altri 3 mld di debito, e +2,14% per ConocoPhillips, che alzerà il dividendo trimestrale del 20% ed incrementerà il piano di buy-back a 10 mld. +3,5% per Kinder Morgan nel giorno del debutto.
COMMENTA LA NOTIZIA