Finale d’ottava in rialzo per Wall Street su positive indicazioni dal mercato del lavoro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street termina l’ottava con il segno più grazie alle indicazioni incoraggianti arrivate dal mercato del lavoro, che a novembre ha registrato una discesa del tasso di disoccupazione al 10% e un calo delle buste paga di sole 11 mila unità. Ha chiuso la settimana macroeconomica il dato relativo gli ordini all’industria, in progresso dello 0,6%, contro il +0,2% atteso. In chiusura, +0,22% per il Dow Jones che si porta a 10.388,9, un rialzo dello 0,55% per l’ S&P 500 a 1.106 e +0,98% per il Nasdaq Composite a 2.194,4. Tra i finanziari +3,3% per Bank of America che, come annunciato giovedì, ha venduto 19 miliardi di dollari in titoli per ripagare i fondi ricevuti nell’ambito del Tarp. La stessa BofA ha avviato la copertura su Moody’s (+7,73%) e Mcgraw-Hill (+6,22%) con raccomandazione di acquisto. Nel comparto dei semiconduttori, la Tsmc (+1,98%) ha annunciato un incremento degli investimenti nel 2010 a fronte dell’aumento delle vendite globali; ben comprata anche Intel (+2,97%). Intanto Cisco Systems (+1,38%) ha superato quota 90% della norvegese Tandberg. Condannata da un profit-warning la seduta di Take-Two Interactive Software (-29,12%).