Finale d'ottava in rialzo per Wall Street

Inviato da Redazione il Lun, 13/09/2010 - 07:36
Seduta positiva per l'azionario statunitense, nonostante le preoccupazioni evidenziate dal presidente Obama, che nel corso di un intervento da Washington ha definito la ripresa economica "penosamente lenta", precisando che l'esecutivo è al lavoro per migliorare la situazione, perché il Paese non "è nel punto in cui dovrebbe essere". Indicazioni migliori delle attese sono arrivate dalle scorte all'ingrosso, salite a luglio dell'1,3%, un tasso più che triplo rispetto ai pronostici. Il Dow Jones ha chiuso con un +0,46% portandosi a 10.462,77 punti, +0,49% dello S&P che sale a 1.109,55 e +0,28% del Nasdaq a 2.242,48. A Wall Street spicca il +1,89% di Chevron, spinta al rialzo dal balzo del greggio a 76,4$/barile. Hanno sostenuto le quotazioni dell'oro nero la chiusura di uno dei principali oleodotti statunitensi e la revisione al rialzo da parte dell'Agenzia Internazionale dell'Energia della stima sulla domanda globale 2010. La National Semiconductor (-6,36%) nel primo trimestre ha registrato ricavi per 412 milioni e un utile netto di 88,8 milioni. Deludente l'outlook, con la società ha che ha detto di attendersi un giro d'affari compreso tra 390-415 milioni di dollari contro le attese del mercato pari a 420,6 milioni. Segno meno anche per Texas Instruments (-0,59%) che ha rivisto al rialzo le stime per il terzo trimestre 2010 nel range 66/72 dollari, rispetto alla precedente forchetta 64/74 dollari, e -1,39% di HP, con la Sec che sta indagando per un presunto giro di tangenti da 11 mln. Per quanto riguarda l'M&A, Nestlè (Nestlé Purina PetCare Company) ha annunciato l'acquisizione del settore cibo per cani della statunitense Waggin' Train.
COMMENTA LA NOTIZIA