1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Fiducia Michigan spinge il Dollar Index ai massimi a 3 anni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Finale di ottava con nuova forte accelerazione del dollaro statunitense. Il biglietto verde sta cavalcando i riscontri positivi arrivati da oltreoceano con il particolare la fiducia dei consumatori elaborata dall’Università del Michigan che è risultata oltre le attese del mercato (cresciuta a maggio a 83,7 punti dai 76,4 punti di aprile, mentre consensus era fermo a 77,9 punti).
Il dollar index, l’indice che misura l’andamento del biglietto verde nei confronti di un basket di sei valute, si è spinto fino a 84,37 che rappresenta il livello più alto a circa 3 anni. Il cross dollaro/yen si è portato ai nuovi massimi dall’ottobre 2008 sopra quota 103 yen. La forza del biglietto verde si riflette anche sul cross euro/dollaro che dopo l’uscita dei dati Usa è sceso momentaneamente sotto la soglia di 1,28 per la prima volta dal 4 aprile scorso.

Sul mercato tiene banco anche oggi la discussione in seno alla Fed circa la possibilità di un rallentamento del piano di allentamento quantitativo con le dichiarazioni di ieri da parte di parte di Charles Plosser (Fed di Philadelphia) e John Williams (Fed San Francisco) che vanno proprio in questa direzione. In particolare Williams ha posto l’accento sui recenti miglioramenti del mercato del lavoro, con ulteriori conferme in tal senso che potrebbero portare la Fed a iniziare a ridurre l’entità dei piano di acquisti di bond che attualmente è di 85 mld di dollari al mese. “Nè Plosser nè Williams sono membri col diritto di voto all’interno del FOMC – rimarca oggi Michael Hewson, senior market analyst di CMC Markets – e quindi difficilmente le loro parole potranno influenzare le intenzioni di voto degli altri colleghi all’interno del comitato”.