FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gli azionisti di minoranza di Fideuram farebbero bene a vendere adesso i titoli della controllata di SanPaolo Imi in portafoglio. Ne è convinta Cheuvreux, che conferma la raccomandazione outperform tagliando il target price da 5,8 a 5 euro, valore cui è stato lanciata l’Opa. L’istituto di Piazza San Carlo ha lanciato ieri un’Opa sulle minorities a 5 euro per azione. Prezzo che gli analisti francesi definiscono “abbastanza deludente”, visto che implica un premio rispetto alla quotazione di venerdì scorso di solo il 10%. San Paolo Imi mira al delisting del titolo Fideuram in vista della fusione di quest’ultima con la controllata Eurizon. Se gli investitori rifiutassero di vendere ora le proprie azioni dovrebbero attendere il concambio. Per gli esperti è una roulette russa, il gioco non vale la candela. Così Cheuvreux consiglia agli investitori di disfarsi dei titoli per due motvi. Innanzitutto una alta valutazione di Eurizon al momento dell’Ipo è tutt’altro che una scommessa certa viste le performance deludenti dell’ultimo periodo. Oltre a ciò gli investitori dovrebbero continuare a tenere le proprie azioni in portafoglio per almeno sei mesi, visto che la fusione verrà approvata solo nel gennaio 2007. Nel dubbio meglio accontentarsi ora di un guadagno contenuto, che di un pugno di noccioline l’anno prossimo.