1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fiat e Yamaha scendono in pista insieme

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Fiat e Yamaha insieme. Il mondo dei motori, a due e quattro ruote, convola a giuste nozze. Per i prossimi due campionati di Motogp, infatti, la casa automobilistica torinese sarà il nuovo sponsor della squadra di Valentino Rossi. Una sponsorizzazione davvero atipica che vede per la prima volta il matrimonio tra il mondo delle auto e quello delle moto e soprattutto l’unione di due brand che hanno scritto la storia nelle competizione e nei motori.


L’iniziativa, nata nel 2004 da un’idea di Lapo Elkann e siglata la scorsa settimana, è stata ufficializzata oggi nel nuovo polo fieristico di Rho-Pero a pochi giorni dalla partenza ufficiale della campionato in Quatar il prossimo 11 marzo.Un investimento che secondo indiscrezioni dovrebbe ammontare a circa 7,5 milioni di euro a stagione.

Un’altra mossa vincente del Lingotto. Grazie alla nascita del Fiat Yamaha Team continua la strategia del gruppo guidato da Sergio Marchionne di avvicinarsi al mondo dei giovani con prodotti innovati e accessibili, ma anche con iniziative di forte impatto. E chi meglio del campione di Tavullia, fenomeno mediatico per eccellenza, è in grado di attirare con successo i giovani appassionati dei motori. “Penso ci debbano temere perché abbiamo trasformato l’amaro in bocca della sconfitta all’ultima gara in una grande motivazione. Siamo carichi e concentrati, saremo molto forti”. È questo il messaggio lanciato dal Dottor Rossi che ha solo un obiettivo: tornare in sella e riprendersi subito il titolo  volato nelle mani di Hayden all’ultima giornata.



Una collaborazione particoalre che va oltre i confini della classica sponsorizzazione. Fiat e Yamaha hanno dato vita a una piattaforma che attraversa la comunicazione e la pubblicità. Infatti, per l’occasione è stato realizzato sia un nuovo logo rosso su fondo bianco sulla carena della M1 – composto dalla scritta team, la bandiera italiana e di due marchi – sia una serie di livree che si alternano sulle due moto ufficiali.
 
Intanto, notizie positive giungono dal mondo delle immatricolazioni. Anche nel mese di febbraio procede la marcia positiva del mondo delle due ruote. Depurando, infatti, i dati dalle immatricolazioni destinate alle Poste sono stati 29.989 i veicoli nuovi acquistati, segnando una crescita del 18,7%. Un mese caratterizzato ancora una volta dalle performance positive degli scooter con 18.306 pezzi venduti a +35,6%. Situazione pressoché invariata, invece, per le moto che confermano gli stessi volumi dell’anno scorso con 11.683 pezzi (- 0,8%).
Il totale mercato delle 2 ruote a motore sommando immatricolazioni e consegne di ciclomotori nel bimestre gennaio-febbraio è pari a 73.171 +14,9% rispetto all’anno scorso (senza i veicoli delle Poste).