Fiat vuole la maggioranza di Chrysler, per Intermonte operazione possibile entro il 2011 -1-

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 10/01/2011 - 10:52
Quotazione: FCA CHRYSLER
Fiat si prepara a conquistare la maggioranza di Chrysler entro la fine del 2011. Una spinta decisiva in questa direzione è arrivata dalle dichiarazione del Ceo del Lingotto, Sergio Marchionne. Il top manager ha infatti dichiarato che, a partire dal 2011, la casa auto di Detroit è pronta a ripagare i debiti che ha verso i governi Usa e canadese. Il rimborso dei 7 miliardi di dollari di aiuti statali è uno step necessario che permetterà alla compagnia torinese di esercitare la call option per salire al 35% di Chrysler. Per realizzare questo scenario "è necessario ottenere, probabilmente entro gennaio, 3 miliardi di dollari dal Dipartimento di Energia Usa e il resto riteniamo da bond e prestiti e bancari", commentano gli esperti di Equita che confermano la raccomandazione d'acquisto sul titolo Fiat con target price a 8,90 euro.

Fiat Spa è oggi al centro di un report di Intermonte, che ritiene possibile la conquista della maggioranza di Chrysler entro la fine del 2011. "Fiat ha un interesse finanziario e di business ad incrementare la sua quota in Chrysler nel minor tempo possibile", scrivono gli analisti. Secondo Intermonte, il gruppo torinese potrebbe pagare circa 1 miliardo di euro per acquistare il 16% di Chrysler necessario a salire al 51% prima dell'Ipo della società statunitense, prevista entro la fine dell'anno.
COMMENTA LA NOTIZIA