Fiat: vendite sul titolo a Piazza Affari dopo annuncio nuovo stop produttivo

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 13/06/2013 - 10:24
Quotazione: FCA CHRYSLER
Quotazione: CNH INDUSTRIAL
Fiat in affanno sulla Borsa di Milano, all'indomani dell'annuncio di una nuova interruzione nei prossimi giorni della produzione per la mancanza delle forniture provenienti dal gruppo Selmat. Il blocco riguarda anche gli impianti di Fiat Industrial. In una nota ieri il Lingotto ha spiegato che sui piazzali delle aziende Fiat si trovano più di 5.500 veicoli che non possono essere completati a causa della mancanza dei componenti Selmat, che continuano ad arrivare in misura insufficiente. Il gruppo automobilistico torinese rimarca che si renderà quindi necessario interrompere la produzione per utilizzare le poche forniture provenienti da Selmat per completare i veicoli che giacciono sui piazzali in numero ormai ingestibile.

La mancanza delle forniture da parte di Selmat, società che rifornisce il gruppo torinese di alcuni allestimenti in plastica per gli interni delle autovetture, aveva già comportato degli stop produttivi il mese scorso. Alcune stime di mercato hanno rilevato che si potrebbe assistere ad un calo delle vendite auto nell'ordine del 12% nel 2013 a 1,2 milioni in concomitanza di un aumento dell'Iva dal 21% al 22% a partire dal 1° luglio.

Il titolo Fiat a Piazza Affari segna al momento una flessione del 2,06% a 5,46 euro mentre le azioni Fiat Industrial mostrano un ribasso dello 0,65% a 8,45 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA