1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fiat vara la riorganizzazione dell’auto

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Riorganizzazione in tempi record per Fiat. A nemmeno due giorni dall’uscita dal gruppo del suo uomo marketing Luca De Meo (secondo rumor diretto verso Volkswagen) il gruppo del Lingotto ha presentato oggi la sua nuova struttura. La nuova Fiat Auto sarà costituita da quattro funzioni interne di nuova costituzione destinate almeno nelle intenzioni ad assicurare maggiore efficacia all’azione del gruppo e a rafforzare le sinergie all’interno dell’azienda. Nell’ambito della riorganizzazione ruoli di primo piano saranno affidati a Olivier Francois, cui competerà la funzione brand marketing e communication, e a Sergio Cravero, posto a capo di Alfa Romeo. I due manager andranno dunque a coprire le caselle lasciate vuote da De Meo. 


In particolare la funzione Sales sarà affidata a Lorenzo Sistino, che avrà la responsabilità di coordinare le attività commerciali dei brand Fiat, Lancia e Alfa Romeo. Il Brand Marketing Communication, sarà affidata a Olivier François, con il compito di coordinare le attività di comunicazione per tutti i brand. La Product Portfolio Planning & Automotive Institutional Relations sarà affidata a Daniele Chiari, con la responsabilità di assicurare la pianificazione di vetture e motori e curare le relazioni istituzionali del settore. La funzione Product Concept sarà affidata a Sergio Cravero, che avrà la responsabilità di coordinare lo sviluppo dei singoli modelli e l’impostazione delle iniziative di prodotto per i marchi Fiat, Lancia e Alfa Romeo.

A giudizio dell’amministratore delegato Sergio Marchionne “la nuova organizzazione permetterà di ottenere maggiori sinergie e di raggiungere un miglior livello di integrazione tra attività comuni ai vari marchi” e “rappresenta un passaggio importante per Fiat Group Automobiles, perché mette l’azienda nelle condizioni di affrontare le prossime sfide dei mercati in modo più efficiente ed immediato”. Con riferimento alla nomina di Sergio Cravero a capo di Alfa Romeo, Marchionne ha precisato che la decisione “rientra in una precisa strategia del gruppo, mirata a far crescere le migliori risorse interne, permettendo loro di entrare a far parte del processo decisionale”, definendo la nomina “la migliore scelta possibile” per Alfa Romeo.
 
Marchionne ha spiegato i tempi rapidi del riassetto interno con la necessità di adeguare la struttura organizzativa in tempi molto rapidi, aggiungendo che “questa operazione garantirà a Fiat Group Automobiles una struttura molto più agile e snella, aumentando il livello di aderenza alle opportunità di business e riducendo ulteriormente la velocità di azione”.



Chi è il nuovo numero uno di Alfa


Nato 48 fa a Torino, Sergio Cravero è entrato in Fiat Group Automobiles nel 1986, lavorando alla Direzione commerciale, dove prima ha ricoperto il ruolo di Product manager e poi quello di zone manager del marchio Fiat. Nel 1991 è entrato alla Direzione prodotto come responsabile dello sviluppo dello spider Barchetta e, successivamente, di tutti i modelli del segmento B di Fiat e Lancia. Nel 1999, tornato in area commerciale, è stato nominato Brand Manager di Alfa Romeo, seguendo tra l’altro il lancio della 147. Nel 2002 è divenuto responsabile della piattaforma di sviluppo E per i marchi Fiat e Lancia. Dal 2005 è a capo del marketing Alfa Romeo.