Fiat: utile netto IV trimestre sale a 1.296 milioni, migliora l'indebitamento

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 29/01/2014 - 11:37
Quotazione: FCA CHRYSLER
Fiat ha riportato nel quarto trimestre un utile netto pari a 1.296 milioni di euro dai 224 milioni di euro nello stesso periodo del 2012. I ricavi sono stati pari a 24 miliardi di euro, in crescita del 10% in termini nominali, ma del 16% a parità di cambi. L'utile della gestione ordinaria è ammontato a 931 milioni di euro in miglioramento del 5% rispetto allo stesso periodo del 2012 (+11% a cambi costanti) mentre l'Ebit è stato pari a 456 milioni di euro (807 milioni di euro nello stesso periodo del 2012).

Nell'intero 2013 l'utile netto di Fiat Group è stato pari a 1.951 milioni di euro contro i 896 milioni di euro nel 2012. I ricavi sono stati pari a 86,8 miliardi di euro, in crescita del 3% rispetto al 2012 (+7% a parità di cambi). L'utile della gestione ordinaria del 2013 si è attestato a 3.394 milioni di euro, in calo del 4% rispetto al 2012, ma in crescita dell'1% a cambi costanti.

L'indebitamento netto industriale al 31 dicembre 2013 è pari a 6,6 miliardi di euro, in diminuzione di 1,7 miliardi di euro rispetto alla fine di settembre. Il flusso di cassa generato dalle attività operative di 2,2 miliardi di euro (1,7 miliardi di euro nel quarto trimestre 2012) e la riduzione del capitale di funzionamento di 1,7 miliardi di euro (0,6 miliardi di euro nel quarto trimestre 2012), hanno più che compensato gli investimenti del periodo pari a 2,2 miliardi di euro (2,3 miliardi di euro nel quarto trimestre 2012). Chrysler ha contribuito con una forte generazione di cassa nel quarto trimestre, con un flusso netto di 1,4 miliardi di euro, chiudendo il 2013 con una posizione di liquidità netta. Fiat esclusa Chrysler ha ridotto il suo indebitamento netto industriale di 0,3 miliardi di euro, con 1,3 miliardi di euro di investimenti (+18% rispetto al quarto trimestre 2012).
COMMENTA LA NOTIZIA