1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Fiat: utile netto II trimestre oltre le attese a 435 milioni, confermati i target 2013

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Fiat ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto cresciuto a 435 milioni di euro rispetto ai 239 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno scorso. Il risultato è ben oltre le attese ferme a 305 milioni di euro. L’utile della gestione ordinaria è stato pari a 1.029 milioni di euro, migliorando del 9% in termini nominali e del 12% a parità di cambi contro i 947 milioni di euro di dodici mesi fa. In aumento del 4% (+6% a parità di cambi) i ricavi netti ammontati a 22,3 miliardi di euro, trainati da Nafta, Apac e Latam, in calo del 3% i ricavi di Emea. L’Ebit è ammontato a 1.057 milioni di euro rispetto ai 932 milioni di euro nello stesso periodo 2012.

L’indebitamento netto industriale è sceso a 6,7 miliardi di euro dai 7,1 miliardi di euro al 31 marzo 2013, principalmente per effetto del positivo flusso di cassa operativo di Fiat esclusa Chrysler. La liquidità disponibile complessiva, che comprende linee di credito non utilizzate per 3 miliardi di euro, è pari a 21 miliardi di euro, in linea con il 31 marzo 2013, nonostante un impatto negativo significativo della variazione dei cambi di conversione.

Il Lingotto ha confermato gli obiettivi per il 2013: i ricavi sono visti nell’intervallo tra 88 e 92 miliardi di euro, l’utile della gestione ordinaria tra 4 e 4,5 miliardi di euro, l’utile netto tra 1,2 e 1,5 miliardi di euro e l’indebitamento netto industriale a circa 7 miliardi di euro.