1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fiat: Ubs resta in attesa della nuova struttura del capitale, titolo prosegue la correzione dopo il rally

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La partita di Fiat per la conquista di Chrysler resta uno dei temi più caldi a Piazza Affari e uno dei più monitorati dalle case d’affari. Il titolo del Lingotto, nonostante la correzione delle ultime sedute, da inizio anno ha guadagnato circa 50 punti percentuali. “Il recente rally significa che il mercato, correttamente nella nostra visione, ora assegna un equity value positivo a Fiat-Chrysler più della Ferrari”, spiegano gli analisti di Ubs che hanno tagliato il giudizio sul gruppo auto torinese a neutral da buy, portando il target price a 6 euro dal precedente 5,50 euro. A Piazza Affari Fiat risente del downgrade mostrando una flessione di circa 2 punti percentuali a 5,675 euro.
 

Quello che manca in questo momento, a detta del broker svizzero, è la chiarezza su quanto e in quali termini gli azionisti saranno chiamati a contribuire per creare una struttura di capitale sostenibile per la società. “Con i titoli Ford e General Motors in rialzo del 20% da metà aprile, crediamo che il costo per rilevare la quota in mano a Veba sia aumentato di circa 1 miliardo a 4,5 miliardi di dollari, ma così è stato anche per Fiat e questo dovrebbe più che compensare il rischio diluitivo“, commentano gli esperti.

Ubs non ha dubbi che Fiat dovrà rafforzare il capitale. Durante l’ultima assemblea di Exor, il presidente John Elkann ha dichiarato che per la finanziaria di famiglia è da escludere un aumento di capitale, mentre per Fiat è prematuro parlarne. “Fiat continua ad avere un ampio range di opzioni con le azioni che ora scontano quello che noi consideriamo lo scenario più diluitivo, ovvero un aumento a sconto del 30% per finanziare il raggiungimento del 100% di Chrysler”, conclude il broker.