Fiat spunta il segno piu', salda a quota 6 euro

Inviato da Redazione il Mar, 18/01/2005 - 09:54
Quotazione: FCA CHRYSLER
Fiat continua a scambiare in territorio positivo. L'azione della casa torinese spunta un timido +0,12%, passando di mano a quota 6,11 euro. Gli operatori a Milano continuano a sostenere il titolo del Lingotto nell'attesa di una resa dei conti tra Torino e Detroit che comunque non potrà essere differita oltre il 24 gennaio data a partire dalla quale Sergio Marchionne potrà esercitare la put option e costringere il partner Usa a comprare il 90% di Fiat Auto ancora non in suo possesso. In una fase delicata e forse decisiva del braccio di ferro tra Fiat e GM l'epilogo, che ventilano indiscrezioni di stampa estere, sono un colpo per Gm. Secondo le voci S&P starebbe valutando un eventuale declassamento del rating di General Motors a livello spazzatura, ossia junk bond. L'agenzia internazionale di rating sempre secondo le indiscrezioni starebbe valutando anche se sia appropriato o meno il livello di outlook per il gruppo, considerato stabile per il momento, pur confermando il rating BBB sul conto GM, cioé un gradino sopra il junk. Se S&P prendesse questa decisione non sarebbe un nota positiva per Gm. Nei prossimi giorni il mercato si aspetta un incontro tra le Rick Wagoner e Sergio Marchionne. Poi l'incontro sarà in tribunale.
COMMENTA LA NOTIZIA