Fiat Spa limita i danni a Piazza Affari, verso il 100% di Chrysler?

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 06/06/2011 - 09:48
Quotazione: FCA CHRYSLER
Fiat ha proposto 125 milioni di dollari per l'1,5% di Chrysler detenuto dal Governo canadese. "Riteniamo che l'accordo verrà finalizzato permettendo a Fiat di salire al 58,5%", commenta Equita. Venerdì scorso il Lingotto è salito al 52% del colosso di Detroit grazie all'opzione call sul 6% in mano al Tesoro Usa. Durante un'intervista, l'Ad Sergio Marchionne ha dichiarato che Fiat ha liquidità sufficiente per salire al 100% di Chrysler, allontanando l'ipotesi dell'Ipo. "Effettivamente con il recapture agreement - segnala la sim milanese - è stato fissato un cap al prezzo per il 41,5% detenuto da VEBA (4,25 miliardi di dollari) e Fiat dispone del cash. Tuttavia la struttura finanziaria si indebolirebbe (con implicazioni negative sul rating) in assenza di sorprese positive sul free cash flow o di cessioni di asset". A Piazza Affari il titolo Fiat limita i danni cedendo lo 0,14% a 7,34 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA