Fiat: la scure di Fitch si abbatte sul rating, pesano incertezze legate all'integrazione con Chrysler

Inviato da Luca Fiore il Mar, 18/10/2011 - 20:12
Quotazione: FCA CHRYSLER

Giornata da dimenticare per Fiat. Dopo le indicazioni negative arrivate dai dati sulle immatricolazioni, che a settembre a fronte di +1,1% del mercato europeo hanno registrato un calo annuo del 7,8%, poco fa è arrivato il downgrade da parte di Fitch.

L'agenzia di rating ha annunciato di aver tagliato il giudizio sulla casa italiana a "BB" dal precedente "BB+". Confermato invece il giudizio di breve a "B". "I rating sono basati sul profilo standalone di Fiat ma incorporano la crescita della rischiosità a breve termine causata dall'integrazione con Chrysler ed il contesto sempre più difficile per il Gruppo", ha detto Emmanuel Bulle, Direttore Senior della divisione European Corporate di Fitch.

"Da un punto di vista operativo -si legge nella nota dell'agenzia- l'integrazione Fiat-Chrysler dovrebbe permettere alla nuova entità di incrementare i livelli produttivi e di generare economie di scala. Il gruppo beneficerà anche di una migliore esposizione geografica e di un ampia scelta in termini di modelli".

Ma nonostante questo, "Chrysler ha un profilo di credito più debole di quello Fiat che dovrebbe godere dei benefici dell'accordo solo nel medio-lungo periodo". Chrysler potrebbe drenare "risorse finanziarie, tecniche, operative e/o umane". L'outlook sul rating di lungo periodo è negativo alla luce dei rischi connessi all'integrazione con Chrsyler ed alle sfide nei mercati core di Italia e Brasile.

COMMENTA LA NOTIZIA