Fiat, la Russia riscalda il titolo e favorisce il rimbalzo

Inviato da Riccardo Designori il Gio, 22/12/2011 - 09:29
Quotazione: FCA CHRYSLER
Ottima partenza nelle prime fasi di contrattazione per Fiat. Gli investitori sembrano promuovere le indiscrezioni di stampa secondo cui il Lingotto sarebbe prossimo a ritornare a produrre macchine in Russia, il mercato automobilistico più promettente d'Europa. Da un punto di vista prettamente tecnico l'allungo odierno sembra destinato a segnare l'inizio di un rimbalzo di più ampio respiro. I titoli del gruppo piemontese hanno infatti testato in occasione dei minimi intraday dello scorso 19 e 20 dicembre i supporti statici posti in prossimità dei 3,30 euro. La soglia indicata è un livello strategico la cui violazione spalancherebbe la strada a ribassi di ampia portata. In molteplici occasioni la soglia menzionata ha retto: i minimi del 2 settembre 2009, del 16 febbraio 2010 e da ultimo quelli del 25 novembre 2011 hanno sempre trovato un valido sostegno in tale area. Pur evidenziando come le medie mobili di breve/medio/lungo termine permangano incrociate negativamente, ad avvalorare la possibilità che il titolo si indirizzi verso la strada di un rimbalzo interessante vi è la constatazione che le candele lasciate in eredità dalle sedute del 19 e 20 dicembre hanno permesso il completamento di un tipico pattern rialzista denominato engulfing bullish. In base alle indicazioni sviluppate nel corso dell'analisi, acquisti a 3,555 euro permetterebbero di mettere nel mirino come primo target i 4,13 euro e come secondo i 4,445 euro. Lo stop scatterebbe invece al cedimento, confermato in chiusura di seduta, dei 3,27 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA