1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fiat ritrova la retta via, anche se i volumi sono in vacanza

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Fiat ritrova la retta via. Il titolo del Lingotto sale dello 0,88%, scambiando a quota 6,9650 euro. A dare grinta all’azione le rassicurazioni di Sergio Marchionne su Termini Imerese. “Non c’è alcun ridimensionamento in vista per lo stabilimento di Termini Imerese”, ha dichiarato ieri Marchionne. “Se il mercato risponderà bene, anche a Termini Imerese sarà garantita l’occupazione al 100 per cento”, ha aggiunto. Qualche giorno fa sempre l’amministratore delegato del gruppo ha ricevuto la benedizione del governo sul piano che deciderà il futuro di Fiat. L’ad del Lingotto ha presentato a Palazzo Chigi un piano di investimenti per il gruppo di 18 miliardi di euro per il triennio 2005-2008. Dieci miliardi di euro saranno destinati all’auto per produrre in Italia 1,35 milioni di auto entro il 2008. Quattro miliardi alle attività di ricerca e sviluppo. Un piano ambizioso, a cui sono affidate le speranze di rilancio del gruppo torinese. L’appuntamento clou resta comunque quello in agenda il prossimo 5 settembre, quando sarà presentata la Grande Punto. Come 13 anni fa, quando debuttò la prima versione della Punto, così oggi tutta la Torino industriale vuole credere che il miracolo possa ripetersi. Nel 1995 la Punto ha scalato la top ten, risultando la vettura più venduta in Europa. Oggi più di allora anche il Nord dei lavoratori e Mirafiori, oltre al Mezzogiorno, spera si possa vincere ancora la scommessa.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUTO

Emissioni diesel: FCA, ci difenderemo con vigore da accuse Usa

Gli Stati Uniti hanno avviato un’azione giudiziaria nei confronti di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) per violazione delle leggi sulle emissioni diesel.
In una nota diffusa ieri sera FCA US ha annunciato che “sta esaminando l’atto di citazione, ma è…

AUTOMOTIVE

FCA: Dipartimento di Giustizia ha depositato una causa civile

Confermate le indiscrezioni, il Dipartimento di giustizia statunitense, per conto dell’Agenzia per la Protezione Ambientale (EPA), ha depositato una causa civile in cui accusa Fiat Chrysler di aver utilizzato un software per bypassare i controlli sul…