1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Fiat prova a reagire al maggio in chiaroscuro e si riporta sopra la parità

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Fiat ritrova la strada dei guadagni in Borsa dopo aver viaggiato per le prime battute della seduta in sordina. Il titolo del Lingotto guadagna un modesto 0,19% a quota 21,51 euro, ma va comunque meglio del mercato con l’S&P/Mib che cede lo 0,25% nonchè del settore europeo di riferimento (-0,1% lo Stoxx Auto). Del resto la nuova 500 a un mese dal suo debutto ha già fatto incetta di ordini: in sole 12 ore, lo scorso fine settimana, si è esaurita la produzione di un mese. Però nel mese di maggio cose per Fiat non sono andate proprio alla grande. E’ pur vero che le immatricolazioni di auto in Italia si sono attestate a 245.357 veicoli, con un incremento tendenziale del 7,31%, mentre la casa automobilistica di Torino ha venduto 75.833 veicoli nuovi con un aumento dell’8,4%, ma la quota di mercato si è attestata al 30,91%, in lievissimo aumento dal 30,74% di un anno fa e addirittura in calo dal 32,25% di aprile. Lo stesso Sergio Marchionne, amministratore delegato della società, ha ammesso che il mese di maggio “è stato duro, non piacevole per noi dal punto di vista produttivo ma abbiamo pagato i problemi avuti a Pomigliano”, ma ciò non toglie che Fiat continua a puntare “strutturalmente” ad avere una quota di mercato in Italia intorno al 32%.