Fiat prende respiro, titolo ancorato ai 7 euro

Inviato da Redazione il Gio, 04/08/2005 - 10:18
Quotazione: FCA CHRYSLER
Fiat prende respiro dopo i fuochi di artificio che hanno accompagnato l'azione fino al giorno della presentazione del piano industriale. Il titolo del Lingotto si muove sotto la linea della parità (-0,11%), scambiando a 7,095 euro. Ieri Sergio Marchionne ha ricevuto la benedizione del governo sul piano che deciderà il futuro di Fiat. L'amministratore delegato del Lingotto ha presentato a Palazzo Chigi un piano di investimenti per il gruppo di 18 miliardi di euro per il triennio 2005-2008. Dieci miliardi di euro saranno destinati all'auto per produrre in Italia 1,35 milioni di auto entro il 2008. Quattro miliardi alle attività di ricerca e sviluppo. Un piano ambizioso, a cui sono affidate le speranze di rilancio del gruppo torinese. L'appuntamento clou resta comunque quello in agenda il prossimo 5 settembre, quando sarà presentata la Grande Punto. Come 13 anni fa, quando debuttò la prima versione della Punto, così oggi tutta la Torino industriale vuole credere che il miracolo possa ripetersi. Nel 1995 la Punto ha scalato la top ten, risultando la vettura più venduta in Europa. Oggi più di allora anche il Nord dei lavoratori e Mirafiori, oltre al Mezzogiorno, spera si possa vincere ancora la scommessa.
COMMENTA LA NOTIZIA