1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fiat: positivo l’impatto della possibile conversione prestito (Jc Investimenti)

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La notizia della possibile conversione in azioni del prestito obbligazionario potrebbe cambiare in positivo le prospettive future su Fiat. Questo è il giudizio degli analisti di Jc Investimenti che considerano quest’ipotesi non scontata dal mercato. Le dichiarazioni di settimana scorsa dell’ad di Unicredit, Alessandro Profumo, hanno palesato l’intenzione di convertire il prestito in scadenza nel settembre 2005, rendendo pure noto che ci sono 80 milioni di euro accantonati per tale operazione. Lo strike del prestito convertibile è a quota 10 euro (Fiat attualmente quota meno di 6 euro), quindi la conversione comporterebbe un’elevata minusvalenza per le otto banche creditrici e di conseguenza degli elevati benefici patrimoniali per il gruppo torinese. Secondo Jc Investimenti, l’impatto patrimoniale sarebbe notevole, con una diminuzione del debito pari a 3 miliardi di euro. Il profilo di rischio del Lingotto migliorerebbe molto e le banche diventerebbero azioniste per il 27% del capitale sociale, quota superiore a quella dell’holding di casa Agnelli che scenderebbe al 22%.