1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fiat parte con slancio, i volumi restano sottili

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Fiat parte con slancio sull’S&P. Il titolo del Lingotto sale dello 0,90%, scambiando a quota 5,92 euro. Sottili i volumi. Con Londra chiusa sul mercato gli spunti operativi appaiono anche oggi ridotti, fatta eccezione per alcune storie che potrebbero riservare sorprese. Fiat si candida a tenere banco a piazza Affari in queste sedute dal sapore festivo. Il motivo? La casa torinese ha ottenuto una proroga sul periodo nel quale potrà esercitare l’opzione di riacquisto del 51% di Fidis oggi nelle mani di Synesis. Fiat dovrà pagare circa 4 milioni di euro in cambio della proroga alle banche proprietarie di Fidis. Ma è cosa di ben poco conto questa. Il diritto vale fino al gennaio del 2008, in precedenza sarebbe scaduto nel gennaio del 2006. L’argomento per gli addetti ai lavori é scottante: costituisce motivo di disputa per la validità dell’opzione put vantata nei confronti di General Motors. Sul mercato in molti sostengono che questo passaggio potrebbe far presagire il raggiungimento di un accordo di massima tra Fiat e il partner americano, GM. Gli analisti interpellati recentemente da Spystocks sono per una valorizzazione della put tra i 2 e 3 miliardi di euro. Poche la chance su una battaglia in tribunale, che sarebbe dispendiosa di tempo e risorse. Sergio Marchionne, numero uno di Fiat, ha dato mandato pieno di trattare con Detroit. E mentre la squadra di tecnici è al lavoro, secondo indiscrezioni di stampa, Marchionne starebbe preparando un appuntamento con Richard Wagoner nei primi giorni di gennaio proprio nell’ambito del processo di mediazione iniziato per raggiungere un accordo sul put. Dall’altra parte la procedura avviata dagli americani lascia tempo fino al 6 gennaio per il primo faccia a faccia tra i due contendenti. I manager avranno poi altri dieci giorni per trovare un accordo.