Fiat-Opel: Marchionne pronto a fugare i dubbi di sindacati e governo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Fiat al momento sembra essere l’unico partner interessante per Opel. Il governo tedesco ha chiarito che ogni piano e ogni partner per Opel devono essere a lungo termine per tutte le attività europee del gruppo automobilistico tedesco messo in vendita da Gm. “Non permetteremo che i contribuenti siano quelli che pagano per un’avventura finanziaria”, ha detto il ministro delle finanze tedesco Karl-Theodor zu Guttenberg. Dal canto suo Fiat avanzerà la proposta di una fusione tra le attività Ue di Gm, in primis la Opel, con il settore auto di Fiat, anch’esso da scorporare. Tra le garanzie richieste dai sindacati tedeschi c’è il mantenimento delle attuali fabbriche.