Fiat, la nuova scommessa è un'auto per l'Asia

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 25/07/2006 - 08:45
Quotazione: FCA CHRYSLER
L'asse Italia-India si consolida ancora di più. Proprio ieri, Ratan Tata presidente del gruppo automobilistico indiano ha fatto il suo esordio nel consiglio del Lingotto. Poi subito un aereo per Mumbay. Con un secondo consiglio. L'accordo commerciale annunciato pochi mesi fa era solo il l'inizio della collaborazione del Lingotto con la società automobilistica indiana. Nelle prossime ore, infatti, dovrebbe arrivare il piatto forte. La dodicesima intesa, in ordine di tempo, nel valzer di alleanze della società torinese messa in piedi da Sergio Marchionne in poco più di un anno. L'amministratore delegato del Lingotto, che aveva promesso una nuova partnership per la scadenza della trimestrale, in realtà ieri ne ha presentate ben tre: quella finanziaria tra Fidis e Agricole, e quelle industriali che consentiranno un ulteriore rafforzamento in Russia e Cina. Ma gli occhi erano puntati sull'operazione Asia di cui ci saranno altre tappe. Ancora più "pesanti". E la prima, la più vicina nel tempo, passerà appunto da Mumbay. Non ne parlano dopo il consiglio ma la pista-Tata, però, resta. E la direzione di marcia dovrebbe portare all'alleanza forse più consistente tra tutte quelle sin qui siglate dal Lingotto. Una partnership non solo in India ma forse anche un bis in Sudamerica.
COMMENTA LA NOTIZIA