1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fiat: Morgan Stanley dice ni’ ai risultati, underweight confermato

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Luci ma anche ombre nella trimestrale uscita dal cappello di Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo Fiat. Lo sostengono gli analisti di Morgan Stanley nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com. Il broker, che conferma il rating underweight sul Lingotto, riconosce che i risultati del quarto trimestre targati Fiat sono stati sopra le attese del mercato, ma leggermente sotto le sue aspettative. In particolare la qualità degli utili è forte, ma secondo gli analisti non è sostenibile in futuro. “Se i target indicati per il 2006 appaiono raggiungibili, siamo preoccupati della sostenibilità dei volumi e dei margini dell’Auto”, scrivono nel report. Il motivo di tanta apprensione? “Fiat non è la sola ad avere abbassato i costi. Anche rivali del calibro di VW, Renault, PSA, Gm e Ford faranno significativi miglioramenti di ristrutturazione. Senza contare che le quote del mercato giapponese e di quello koreano accelereranno, mettendo i produttori come Fiat in una posizione che scotta”, spiegano meglio. Dal punto di vista valutativo gli analisti di Morgan Stanley calcolano che “la valutazione sconta un Eps sostenibile di circa 0,90 euro che richiede margini di gruppo intorno al 5%”. E dunque che fare? “Secondo noi anche se Fiat ha fatto significativi passi avanti nel risanamento finanziario, ci sono strade migliori per competere nei consumi in Europa e nel settore della ristrutturazione del comparto europeo”, rispondono concludendo gli esperti.