Fiat: Mediobanca Securities, Cnh e Iveco compensano il momento "no" del mercato auto

Inviato da Daniela La Cava il Lun, 21/04/2008 - 10:10
Quotazione: FCA CHRYSLER
Non si arresta il periodo "nero" per il mercato delle quattre ruote, anche se il primo trimestre 2008 è in linea con le nostre stime. È questo il commento di Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat, al momento "no" attraversato dall'industria automobilistica italiana ed europea. "Con i dati negativi registrati dai mercati chiave, come quello italiano, spagnolo e tedesco - spiegano gli analisti di Mediobanca Securities - le dichiarazioni del numero uno del Lingotto non ci colgono di sorpresa. Dato lo scenario economico la domanda di vetture non potrebbe essere altrimenti". Qualche aspetto positivo per Fiat però c'è. A compensare le difficoltà del settore auto c'è la controllata statunitense Cnh e Iveco. Intanto, sul prezzo delle azioni di Fiat continuano a impattare anche le notizie del coinvolgimento di Marchionne in Ubs. Secondo Mediobanca Securities i conti trimestrali di Fiat (24 aprile) non dovrebbero riserbare nessuna sorpresa, soprattutto dal flusso di cassa. Nell'attesa è stata confermata la raccomandazione "neutral" e target price a 17 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA