Fiat, Maroni attacca Torino

Inviato da Redazione il Mer, 04/01/2006 - 08:57
Quotazione: FCA CHRYSLER
La Fiat inaugura il 2005 con un altro accordo industriale, questa volta con i russi della Severstal, ma sullo sfondo rimane lo scontro col governo relativo alla mobilità lunga che ieri si è arricchito di nuovi spunti polemici. "Il governo non è obbligato a fare nulla e l'ipotesi di mobilità lunga si deve considerare definitivamente accantonata", ha dichiarato Roberto Maroni. Aggiungendo poi con riferimento ai dati di mercato dell'auto e all'intesa con i russi, che "non mi pare che siamo di fronte sull'orlo di una crisi drammatica quanto piuttosto a un'azienda che guarda con ottimismo al futuro e che può trovare nelle regole vigenti e negli strumenti previsti dalla legge Biagi tutte le possibilità per risolvere il problema degli esuberi".
COMMENTA LA NOTIZIA