Fiat: Marchionne, "Torneremo tra i big del mondo"

Inviato da Maurizio Cappelletti il Ven, 10/11/2006 - 08:38
Quotazione: FCA CHRYSLER
Il gruppo di cui "si era già celebrato il funerale", dice l'amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne, punta, per il 2010, a questa fotografia: miglioramento in tutti i settori, un fatturato di 67 miliardi, 5 miliardi di margine gestionale e 3,5 di utile netto, niente debiti ma 3 miliardi di liquidità dopo aver pagato dividendi per un totale, nei quattro anni del piano e a partire da adesso, stimato in 2 miliardi. E inoltre, avverte Marchionne, se l'economia mondiale dovesse precipitare e tutti i mercati girassero al ribasso, "in sei mesi saremmo pronti con le contromisure". Fiat lancerà, da qui al 2010, 46 nuovi modelli: 23 novità assolute, 23 restyling. Un ritmo giapponese, e non a caso l'ad ripete più volte che "Fiat, se confermerà il suo successo, diventerà un modello da copiare, però è Toyota la meraviglia e la nostra ambizione".
COMMENTA LA NOTIZIA