Fiat: Marchionne, quella con Tata e’ ben piu’ di un’operazione commerciale

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’accordo tra Fiat e Tata Motors è ancora tutto da far fruttare. Lo ha ammesso l’amministratore delegato del gruppo torinese, Sergio Marchionne in occasione della presentazione dei dati di bilancio tenutasi questa mattina a Torino. “L’alleanza con Tata avrà efficacia a medio-lungo termine e in futuro ci sarà più tempo per condividere eventuali progetti di produzione”, ha indicato Marchionne ai giornalisti che gli chiedevano se l’alleanza con Tata sarebbe sfociata anche in un progetto di produzione. A partire da marzo i modelli Fiat sono infatti disponibili presso la rete dei concessionari Tata, che esporranno il marchio della casa torinese. Ma intuire che il tandem Fiat-Tata Motors avrebbe pedalato verso altri lidi, più ambiziosi, erano in molti a sostenerlo da qualche tempo. “Potremo ampliare la nostra presenza su questo mercato e offrire i servizi di qualità superiore ai nostri attuali clienti”, ha osservato ancora Marchionne, confermando che la collaborazione con il partner indiano è destinata ad allargarsi “alle aree di sviluppo del prodotto, della produzione e dell’approvigionamento di componenti”. Molti di più, insomma, di una semplice operazione commerciale.

Commenti dei Lettori
News Correlate
EUROPA

Total: utile netto balza del 77% nel primo trimestre 2017

Trimestrale migliore delle aspettative per Total in uno scenario caratterizzato dalla risalita dei prezzi del petrolio. In particolare, il colosso petrolifero francese ha visto l’utile netto rettificato balzare del 56% a 2,6 miliardi di dollari (cons…