Fiat: Marchionne, non serve liquidità, raggiunto target utile operativo II trim.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Fiat non ha bisogno di cash e ha raggiunto gli obiettivi fissati per il secondo trimestre a livello sia di profitto operativo sia di generazione di liquidità”. Parola dell’amministratore delegato, Sergio Marchionne, che lo ha dichiarato durante una intervista a Bloomberg che si è tenuta ieri a New York. Da ricordare che il gruppo torinese alzerà il velo sui risultati trimestrali il 22 luglio. “Avevamo detto – ha proseguito Marchionne – che la nostra posizione sarebbe migliorata nel secondo trimestre e così è stato”. Il numero uno della società del Lingotto ha aggiunto che il progetto di spin-off della divisione automobilistica con possibilità di quotazione separata in Borsa è stato accantonato da quando l’offerta per la tedesca Opel è stata rifiutata a vantaggio di quella di Magna. “Abbiamo bisogno – ha detto – di un piano industriale molto chiaro per portare a compimento questo progetto. Opel sarebbe stata una vera occasione, che ci avrebbe permesso di raggiungere i 6 milioni di unità, ma siamo ancora lontani”.