Fiat: Marchionne: no a chiusura altri impianti in Italia, a Melfi in corso installazione di nuove linee

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 15/01/2013 - 16:57
Quotazione: FCA CHRYSLER
La Fiat non chiuderà altri impianti in Italia. A dirlo Sergio Marchionne, amministratore delegato del Lingotto, al Salone di Detroit come dalle maggiori agenzie di stampa. Il manager italo-canadese ha ammesso la presenza di molti problemi in Italia ma assicurato il mantenimento delle infrastrutture nel Paese, come dimostra l'investimento allo stabilimento di Melfi recentemente annunciato. Marchionne ha poi dichiarato che i tagli ai posti di lavoro in Polonia hanno permesso la protezione dei lavoratori nelle fabbriche italiane.

Marchionne si è poi interrogato sulla questione della cassa integrazione a Melfi. E' in corso l'installazione di nuove linee per la produzione di vetture che saranno commercializzate entro il 2014, ha dichiarato l'Ad, e si continuerà a produrre la Punto, "non capisco qual è il problema", ha detto.

Marchionne ha poi annunciato il lancio della produzione del Ducato in Messico nel 2013 con almeno 60 mila unità annua. I veicoli saranno venduti in Nord e Sud America, ha aggiunto il top manager, senza però indicare l'ammontare dell'investimento.
COMMENTA LA NOTIZIA