Fiat: Marchionne martedì in Serbia, partono lente le vendite del Dodge Dart negli Stati Uniti -1-

Inviato da Alberto Bolis il Ven, 31/08/2012 - 11:30
Quotazione: FCA CHRYSLER
Fiat tema caldo a Piazza Affari in scia alle notizie in arrivo dalla Serbia, dove Sergio Marchionne si recherà martedì, e dagli Stati Uniti, in scia a quanto riportato dal Wall Street Journal. Senza ovviamente dimenticare l'Italia, dove la crisi morde il comparto dell'automotive e il Lingotto ha deciso di sospendere la produzione a Pomigliano dal 24 al settembre e dall'1 al 5 ottobre. Ieri i vertici del gruppo torinese hanno accettato la richiesta del governo di Belgrado di dilazionare i 90 milioni di euro che dovrà immettere in Fiat Srbija: 50 milioni di euro entro settembre 2012 e 40 milioni nel 2013. Nello stabilimento di Kragujevac il Lingotto produce la "500L" e prevede di vendere 15 mila unità nel 2012 e circa 120 mila unità nel 2013, mentre la capacità produttiva dell'impianto è pari a 200 mila autovetture.
COMMENTA LA NOTIZIA