Fiat: Marchionne, in ballo due nuove alleanze

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A Detroit per preparare il terreno per lo sbarco negli States dell’Alfa Romeo. La missione di Sergio Marchionne, numero uno di Fiat, al Salone dell’auto di Detroit abbraccia però anche tutti gli altri temi caldi del rilancio del Lingotto, a partire dal capitolo alleanze. Un paio sono in discussione e potrebbero maturare entro la fine del primo semestre di quest’anno. “Continuiamo a lavorare, ma finché non abbiamo nulla da annunciare”, ha risposto Sergio Marchionne a chi gli chiedeva di possibili alleanze a breve per il gruppo automobilistico torinese. “Il futuro dell’auto e quindi anche di Fiat – ha aggiunto Marchionne – è quello di trovare partner per la sua struttura internazionale. Senza prendere enormi rischi, condividendo rischi ed opportunità”. Tornando all’imminente sbarco negli Stati Uniti di Alfa, che potrebbe essere a Detroit già l’anno prossimo, il suo ritorno effettivo sul mercato statunitense è previsto nel 2009. L’obiettivo è quello di vendere 20mila vetture all’anno in una prima fase. Mentre successivamente potrebbe essere il turno del marchio Fiat.