Fiat: Marchionne, eventuale accordo con Bmw non prevede distribuzione Alfa in Usa

Inviato da Redazione il Ven, 03/10/2008 - 11:12
Quotazione: FCA CHRYSLER
L'accordo che dovrebbe compiersi entro la fine dell'anno tra la casa tedesca Bmw e il gruppo torinese Fiat non ha nulla a che vedere con il previsto ritorno del marchio Alfa negli Stati Uniti. Le due società, che hanno avviato fitte trattative da qualche mese, stanno valutando l'opportunità di trovare un accordo di collaborazione su componenti e piattaforme per i brand Alfa e Mini. Se accordo sarà, l'intesa non prevederà il possibile utilizzo da parte dell'Alfa Romeo della rete di distribuzione americana di Bmw. Lo ha chiarito l'amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, al Salone di Parigi in corso in questi giorni. "Distribuzione e produzione sono due discorsi diversi. La rete distributiva c'è, alternative ce ne sono - ha detto -. Non credo che abbia molto senso distribuirle insieme, sono due prodotti che fondamentalmente possono essere tra loro anche competitivi".
COMMENTA LA NOTIZIA