Fiat: Marchionne, con questo mercato Ue c'è un sito di troppo in Italia

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 04/07/2012 - 08:44
La debolezza del mercato dell'auto europeo potrebbe portare alla chiusura di uno stabilimento italiano di Fiat. A lanciare l'allarme è l'amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, a margine della presentazione della Fiat 500L. "Se le attuali deboli condizioni del mercato si confermeranno nei prossimi 24-36 mesi - ha ammonito Marchionne - c'e uno stabilimento di troppo in Italia". "Il problema scompare se si riesce a indirizzare la capacità produttiva verso l'America - aggiunge Marchionne - ma abbiamo bisogno di tranquillità per produrre in Italia". Marchionne ha confermato gli investimenti in Italia che però non potranno non essere condizionati dall'andamento del mercato "che non è mai stato così debole". Nei giorni scorsi Iveco, controllata da Fiat Industrial, aveva preannunciato la chiusura di 5 impianti in Europa entro fine anno con il coinvolgimento di 1.075 dipendenti.
COMMENTA LA NOTIZIA