Fiat Industrial: prepara lo sbarco a Wall Street, a breve assemblee per fusione con CNH

Inviato da Alberto Bolis il Mar, 21/05/2013 - 09:41
Quotazione: CNH GLOBAL NV
Quotazione: CNH INDUSTRIAL
Superata la stagione delle trimestrali e la giornata più ricca di cedole del 2013, gli investitori tornano a concentrarsi sulle storie che nei prossimi mesi catalizzeranno l'attenzione degli addetti ai lavori. Una di queste riguarda il futuro di Fiat Industrial, la società del Lingotto dei veicoli agricoli e industriali, che è impegnata nella fusione con la controllata statunitense CNH. I Consigli di amministrazione delle due società hanno già approvato la fusione lo scorso febbraio e ora, entro fine giugno, le rispettive assemblee straordinarie dovrebbero essere convocate per dare il loro via libera.
 
Ma non è tutto, perché all'orizzonte vi è anche lo sbarco a Wall Street. Secondo quanto riporta questa mattina Il Sole 24 Ore, la società torinese e la controllata CNH hanno depositato i documenti relativi alla fusione presso la Sec, la Consob statunitense. Documenti che contenevano anche il prospetto preliminare per la quotazione a New York di FI Cbm Holdings NV, la newco olandese nella quale si uniranno Fiat Industrial e CNH. L'obiettivo delle due società è chiudere l'operazione entro la fine del terzo trimestre di quest'anno.

Al termine della fusione, spiega il quotidiano di Confindustria, Exor controllerà il 27% della nuova società, mentre Fiat Spa avrà in portafoglio il 2,6%. Gli azionisti di minoranza che attualmente vantano il 13% di CNH, post fusione si troveranno ad avere il 9% di FI Cbm Holdings NV.

Oltre alla fusione e allo sbarco a Wall Street, nelle ultime settimane Sergio Marchionne è stato protagonista di una missione in America Latina che ha toccato il Brasile e l'Argentina. In Argentina è stato infatti inaugurato il nuovo stabilimento CNH, che dovrebbe produrre 2.000 macchine agricole, 4.000 trattori e 50.000 motori all'anno.
COMMENTA LA NOTIZIA
10tick scrive...