Fiat, l'engulfing bearish potrebbe causare una nuova flessione

Inviato da Riccardo Designori il Gio, 12/01/2012 - 15:32
Quotazione: FCA CHRYSLER
Brillante quest'oggi in Borsa Fiat che al momento a Piazza Affari vede i propri titoli avanzare di quasi 3 punti percentuali. Nonostante l'allungo odierno, sulle quotazioni del titolo vi sono alcuni elementi di carattere tecnico che potrebbero avere delle ripercussioni negative se non prontamente bypassati. Nel corso delle ultime sedute le azioni hanno visto infatti il proprio rimbalzo arginato dal transito in area 3,99 euro delle resistenze dinamiche espresse dalla trendline discendente tracciata con i massimi del 6 e dell'11 gennaio. Includendo i valori registrati fino a questo momento dalla seduta odierna, nel corso delle ultime 5 sedute, tranne che lo scorso 10 gennaio, il titolo ha sempre testato tale soglia resistenziale. Il significato prettamente tecnico fornito da tale considerazione è che i venditori potrebbero riaffacciarsi nei dintorni di tale area. Anche perché non si può non evidenziare come la strategica violazione delle resistenze dinamiche fornite dalla trendline discendente disegnata con i massimi del 27 ottobre e del 5 dicembre e bypassata al rialzo il 2 gennaio non è ancora stata ritracciata. Nella stessa direzione short va il pattern denominato engulfing bearish costruito con le candele del 6 e del 9 gennaio. Il modello ha una valenza tipicamente ribassista. La conferma delle possibilità di implementare una strategia short si avrebbe con i cedimento dei supporti dinamici espressi dalla linea di tendenza disegnata con i minimi del 30 dicembre e del 9 gennaio. Chi volesse anticipare il movimento, ponendo tuttavia un rigoroso stop a 4,10 euro, potrebbe posizionarsi in vendita a 3,975 euro. In tal caso i target individuati sarebbero dapprima a 3,685 euro e successivamente a 3,35 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA