Fiat, doppio tete a tete Marchionne-governo

Inviato da Redazione il Lun, 07/02/2005 - 08:54
Quotazione: FCA CHRYSLER
Il governo conferma che per ora non intende intervenire sulla vicenda Fiat, ma intanto domani e dopodomani l'amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne, incontrerà a Roma in due distinti appuntamenti il ministro del Welfare, Roberto Maroni, e quello delle Attività Produttive, Antonio Marzano. E' stata l'azienda torinese a chiedere di poter vedere i due ministri, evidentemente per fare il punto dopo il fallimento delle trattative con GM. Si sa tuttavia che i contatti tra Torino e Detroit non si sono interrotti. Ma questo non rassicura i sindacati, che, anzi, chiedono al governo di rompere le incertezze e di scendere in campo. Dall'altra parte il Lingotto sta facendo un massiccio ricorso alla cassa integrazione per adeguare la capacità produttiva degli impianti al calo della domanda. Proprio oggi, dopo due settimane di cig, torneranno al lavoro 1.400 operai di Termini Imerese, ma una nuova fermata è già prevista dal 21 febbraio al 6 marzo. Resta in attesa il sindacato che per l'11 marzo ha proclamato lo sciopero di otto ore con manifestazione a Roma.
COMMENTA LA NOTIZIA